E’ stata eseguita la seconda autopsia sulla salma del piccolo Domenico Bandieramonte, 4 anni, originario di Lampedusa, e residente con la famiglia a Catania. Il medico legale, incaricato dalla Procura di Messina, entro 60 giorni depositerà gli esiti delle perizie sanitarie disposte dai magistrati inquirenti al fine di accertare se la causa della morte sia o meno correlabile all’enterococco, il batterio che il bambino avrebbe contratto, tramite un sondino, all’ospedale San Marco a Catania. Il corpo adesso sarà restituito alla famiglia per la celebrazione dei funerali.

Rispondi