Il movimento “Servire Agrigento” sollecita ancora una soluzione urgente al problema delle bare insepolte nel cimitero comunale di Piano Gatta ad Agrigento. Il coordinatore provinciale, Raoul Passarello, afferma: “Agrigento è una città che non riesce a seppellire e a celebrare i suoi morti. Non è più un’emergenza quella del cimitero di Piano Gatta, ma la storia di un’ordinaria inefficienza che si trascina da troppo tempo. Non è più tollerabile che si continui a non rispettare il dolore dei parenti e ad accatastare le salme dentro un magazzino. Per i familiari non ci sono più lacrime né parole. E’ una sofferenza sospesa in attesa di interventi risolutivi ed efficaci, mentre i lavori di ampliamento e completamento dei nuovi loculi procedono molto a rilento”.

Rispondi