L’Akragas ci ha creduto fino in fondo, almeno finché non si sono materializzate le concorrenti. Niente ripescaggio in serie D. Una notizia nell’aria già nei giorni scorsi, quando la Lega Nazionale Dilettanti, attraverso un comunicato ufficiale, aveva comunicato le tre graduatorie per il ripescaggio: la prima inerente ai club che hanno perso lo spareggio per la promozione in Serie D, la seconda inerente ai club che hanno perso i play-out e sono retrocessi in Eccellenza, mentre la terza inerente ai club che sono retrocessi direttamente dalla D. L’Akragas figurava nella prima graduatoria ed è arrivata all’ottavo posto ma va considerato che i ripescaggi sono in alternanza tra una retrocessa e una perdente play off: ciò significa quindicesimo posto. La squadra giocherà, quindi, il prossimo campionato in Eccellenza. La Società dell’Akragas venerdì prossimo, 29 luglio, alle o19:30, al lido balneare “La Baia del Caos”, al lungomare Pirandello di Porto Empedocle, presenterà la squadra biancoazzurra che si appresta ad iniziare la stagione 2022-2023.
Digerito l’amaro boccone, la società si è regalato l’esperto centrocampista Agustìn Rodrigo Briones, classe 1988. E’ reduce dalla stagione nel club argentino del Deportivo Camioneros. Agustìn Briones ha la doppia, dell’Argentina e dell’Italia. Alto un metro e 80 centimetri, per un peso forma di 78 chilogrammi, predilige giocare davanti la difesa ed è un ottimo interdittore con una eccellente visione di gioco e piedi buoni. Ha sempre militato tra i professionisti. Nella stagione 2019/20 e 2020/21 ha indossato la maglia dell’Almirante Brown nel campionato argentino. Nella sua lunga e intensa carriera ha giocato anche con il Gimnasia de Mendoza, con il San Martìn de Tucumàn, con il Mushuc Runa in Ecuador e con l’Aldovisi, ancora in Argentina. Briones è atteso ad Agrigento nei prossimi giorni per iniziare il ritiro pre-campionato con la sua nuova squadra, l’Akragas del Presidente, Giuseppe Deni.

Rispondi