Una donna di 39 anni di Santa Margherita Belice ha telefonato al 112: “Mio marito ha tentato di avvelenarmi”. I sanitari del 118 l’hanno condotta in ospedale a Sciacca. Al pronto soccorso lei, all’improvviso, ha tentato di dileguarsi. I Carabinieri l’hanno trattenuta. Lei ha reagito con ingiurie, calci e morsi. E’ stata identificata e denunciata a piede libero alla Procura della Repubblica di Sciacca per ingiurie e resistenza a Pubblico ufficiale. E’ stato accertato che alla donna non è stata somministrata alcuna sostanza tossica.

Rispondi