Il Tar dà ragione ai condomini di Marina Longa: il cancello non nega l’accesso pubblico al mare. Rinnovato per il prossimo anno la concessione demaniale marittima rilasciata al Condominio

 

Non sembra avere fine la vicenda del famoso cancello che, a detta dei carinesi,  negherebbe l’accesso pubblico  alla costa di Marina Longa. I condomini del residence, però, hanno sempre affermato e dimostrato il contrario, ora supportati dal Tar che si è espresso a loro favore.

Non sembra, però, che la sentenza piaccia a tutti, per esempio a un ex condomino di Marinalonga, Francesco Marrone,  tornando ad occupare le pagine di cronaca locali.

«Le affermazioni di Francesco Marrone (che, forse, a causa di dissapori con alcuni condomini, ha poi vantaggiosamente venduto il proprio bungalow) sono del tutto destituite di fondamento. Le strade alle quali egli si riferisce – afferma l’amministratrice di Marina Longa – , in quanto interne alla lottizzazione Marina Longa, sono di proprietà di condomini e non del Comune».

Non solo, proprio accanto a quel cancello che il Comune vorrebbe rimuovere i condomini hanno realizzato a fini di pubblica fruizione un comodo viale di accesso al mare, che viene tenuto libero e sgombero, aperto al pubblico e fruibile senza limitazioni da chiunque, come dimostra la documentazione fotografica in possesso del Tar di Palermo.

«A dimostrazione di tutto ciò – aggiunge l’amministratrice – c’è la specifica comunicazione fatta all’Assessorato al Territorio e Ambiente che, anche per questo motivo, in una più ampia situazione di assoluta regolarità, ha rinnovato per il prossimo anno  la concessione demaniale marittima rilasciata al Condominio».

Rispondi