L’assessorato regionale alla Sanità ha temporaneamente sospeso l’autorizzazione alla distribuzione di farmaci ad un farmacista di 30 anni operante a Canicattì, direttore tecnico di un deposito di commercio all’ingrosso di farmaci, nella periferia della città dell’Uva Italia. Nel corso di un controllo, i Carabinieri del Nas di Palermo hanno accertato che il deposito è stato ampliato abusivamente di circa 400 metri quadrati, variando anche i percorsi di lavorazione e installando attrezzature senza alcuna autorizzazione. L’assessorato restituirà l’autorizzazione non appena si provvederà alla rimozione degli abusi e al ripristino dei luoghi. Il valore della struttura è di circa 2 milioni di euro, e quello dei farmaci custoditi ammonta ad almeno 3 milioni di euro.

Rispondi