A Siracusa due uomini di 44 e 22 anni, zio e nipote, sono stati trasferiti in carcere dai poliziotti della Squadra Mobile su ordine del giudice per le indagini preliminari del Tribunale. Sono indagati di porto in luogo pubblico di arma da sparo e minacce aggravate. Lo scorso 24 luglio, nel quartiere della “Mazzarona”, i poliziotti hanno trovato frammenti di proiettili appena sparati contro la finestra di un’abitazione a seguito di un litigio dei due arrestati con l’uomo che abita nella stessa abitazione.

Rispondi