Il Cga Consiglio di giustizia amministrativa ha confermato lo stop ad anticipare la stagione della caccia in Sicilia, confermando l’ordinanza di primo grado emessa dal Tar. Gli ambientalisti, con le associazioni Enpa, Lac, Legambiente Sicilia, Lndc Animal Protection, Lipu e Wwf Italia, difese dagli avvocati Antonella Bonanno e Nicola Giudice, hanno ottenuto anche in appello lo stop all’anticipazione dell’avvio della caccia al primo settembre e l’esclusione di tortore e conigli dall’elenco delle specie cacciabili nell’Isola.
Il Cga ha respinto il contro-ricorso delle associazioni venatorie che hanno impugnato la prima sospensiva del Tar di Palermo, basata su un parere negativo dell’Istituto superiore protezione e ricerca ambientale al calendario venatorio firmato dall’assessore all’agricoltura Toni Scilla.

Rispondi