“Fra un tentativo e l’altro di prendere possesso della della regione, Sebastiano Musumeci nel 2012 è il presidente della commissione Antimafia di palazzo dei Normanni. Non si accorge di niente di ciò che accade intorno a lui. Il governatore è Rosario Crocetta ma il padrone della regione è il cavaliere Calogero Montante, il vicepresidente di Confindustria. Crocetta è solo il suo pupo.

Musumeci da presidente dell’Antimafia incontra Montante indagato per mafia. Tutto normale per il “fascista galantuomo” che, qualche tempo dopo, si presenterà alla procura di Caltanissetta per spiegare che alla regione non c’era un «sistema Montante» quanto piuttosto un «sistema Lumia», da Giuseppe Lumia, senatore del Pd con le mani in pasta un po’ dappertutto.”

Rispondi