A Sciacca la Polizia ha arrestato un pregiudicato di 53 anni, P V sono le iniziali del nome. L’ex compagna di lui ha telefonato al 112 perché lui tentata di entrare con violenza a casa di lei colpendo a calci e pugni l’ingresso. I poliziotti si sono precipitati. Davanti all’ingresso hanno trovato vetri a terra e una vetrata spaccata. E poi lui, peraltro in violazione degli arresti domiciliari, ubriaco, che minacciava verbalmente l’ex compagna. Sulla Volante lui ha continuato a urlare e a tirare calci e pugni contro il vetro divisorio di sicurezza posto tra la parte anteriore e quella posteriore dell’auto della Polizia. E’ stato trasferito in carcere. L’arresto è stato convalidato dal Tribunale. All’autorità giudiziaria risponderà di resistenza a pubblico ufficiale, evasione dalla misura della detenzione domiciliare e tentata violazione di domicilio nei confronti della ex compagna.

Rispondi