I Carabinieri della Compagnia di Cammarata hanno denunciato e sanzionato quattro agricoltori che avrebbero deviato il corso del fiume Platani per sottrarre l’acqua e irrigare i campi. E ciò tramite delle vere e proprie dighe mediante l’uso di sassi e teli di plastica, nei pressi delle quali scavare, anche con pale meccaniche, insenature o buche profonde per dirottare la quasi totalità dell’acqua che scorreva da monte, dove successivamente è stato piazzato un motore a pompa per aspirare l’acqua del Platani e indirizzarla all’impianto di irrigazione delle loro coltivazioni. I controlli proseguiranno.

Rispondi