“Delle vicende giudiziarie di Schifani mi interessa poco. Dei suoi trascorsi amicali con Montante, invece, mi interesso e mi preoccupo molto“. Lo ha dichiarato Claudio Fava, della lista I Cento Passi.

Il senatore infatti, come giorni fa ribadito dal Movimento 5 Stelle, è coinvolto nel processo a carico di Antonello Montante – l’ex Presidente degli industriali siciliani, ritenuto a capo di un sistema di spionaggio – con l’accusa di concorso in associazione a delinquere semplice e rivelazione di notizie riservate.

Lo luglio scorso peraltro, la Corte d’Appello di Caltanissetta dopo 8 ore di Camera di consiglio ha emesso il verdetto per Montante, che è stato condannato a otto anni, mentre lo scorso 15 gennaio l’accusa aveva chiesto 11 anni e 4 mesi di carcere.

Schifani è anche colui che, da Presidente del Senato, quindi dal 29 aprile 2008 al 14 marzo 2013, ha ideato il cosiddetto “Lodo Schifani”, ovvero la norma che stoppava i processi alle cinque più alte cariche dello Stato, proprio mentre Berlusconi – in quel momento Presidente del Consiglio – era sotto processo per il caso Sme. Lodo che sarà poi bocciato dalla Consulta.

https://itacanotizie.it/2022/08/14/fava-su-schifani/

Rispondi