In provincia di Messina, a Letojanni, un uomo di 56 anni, Massimo Canfora, netturbino, è stato trovato morto nella sua abitazione in via Nenzi. Sul suo corpo, nudo, sono evidenti i segni di un accoltellamento. A lanciare l’allarme sono stati i vicini scossi dalle urla provenienti dalla casa di Canfora, descritto da tutti come una persona mite e affabile, che viveva con il fratello e attualmente era a riposo a seguito di un intervento chirurgico subito a entrambe le gambe. Infatti usava le stampelle per muoversi, non senza difficoltà. Indagini sono in corso.

Rispondi