Claudio Fava rispetta la parola data: per questo sosterrà Caterina Chinnici. Ma anche perché ritiene che sia “la migliore opzione possibile: per le qualità personali e politiche, per la sua esperienza da europarlamentare, per la coalizione che la esprime. Ma dirselo al tavolino di un bar è una cosa, imprimerlo nella carne viva della campagna elettorale è un’altra”. Su questo il deputato dei Centopassi, presidente della commissione regionale Antimafia, appare fuori dalla propria comfort zone: “Sono un politico di vecchio impianto e ritengo che la competizione elettorale abbia bisogno di un’altra generosità. Mi pare che la campagna di Caterina non sia ancora cominciata”.Claudio Fava rispetta la parola data: per questo sosterrà Caterina Chinnici. Ma anche perché ritiene che sia “la migliore opzione possibile: per le qualità personali e politiche, per la sua esperienza da europarlamentare, per la coalizione che la esprime. Ma dirselo al tavolino di un bar è una cosa, imprimerlo nella carne viva della campagna elettorale è un’altra”. Su questo il deputato dei Centopassi, presidente della commissione regionale Antimafia, appare fuori dalla propria comfort zone: “Sono un politico di vecchio impianto e ritengo che la competizione elettorale abbia bisogno di un’altra generosità. Mi pare che la campagna di Caterina non sia ancora cominciata”.

buttanissima.it

Rispondi