A Sciacca sono 130 le sanzioni elevate dalla Polizia municipale dallo scorso mese di giugno ad oggi per la mancata pulizia di terreni e aree private con il tracciamento di viali parafuoco, contro il rischio incendi. La multa ammonta a 86 euro per ogni ettaro non curato. I proprietari dei terreni, oltre a pagare la sanzione, hanno l’obbligo del ripristino dei luoghi entro 10 giorni dal verbale per evitare la denuncia penale. Infatti, a coloro i quali non provvedono è contestato, ricorrendo il rischio incendio, l’articolo 650 del codice penale, ovvero l’inottemperanza agli ordini dell’autorità. L’ attività di prevenzione è svolta anche dal Corpo forestale che impiega i droni.

Rispondi