La Procura della Repubblica di Caltanissetta ha avviato un’inchiesta dopo le minacce appena ricevute dalla procuratrice minorile di Palermo Claudia Caramanna. Al magistrato è stata assegnata la scorta dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza. Lo scorso novembre, a seguito di un blitz antidroga nel degradato quartiere palermitano dello Sperone, Caramanna ha chiesto al Tribunale provvedimenti cautelari per 50 tra figli di boss e trafficanti di droga e, in alcuni casi, anche l’allontanamento dei ragazzi dalle famiglie.

Rispondi