Il giudice per le udienze preliminari del tribunale di Sciacca ha rinviato a giudizio 5 imputati di omicidio colposo a seguito della morte di Ignazio Puleo, 72 anni, ingegnere, originario di Sciacca e residente a Milano, precipitato il 18 maggio del 2019 dalla tromba dell’ascensore di un immobile commerciale in contrada Bordea a Sciacca. Si tratta di Paolo Toto, Giacomo e Antonio Sala, Domenico Pileri e Giuseppe Caracappa. Si sono costituiti parte civile Luca Puleo, figlio della vittima, e Rosalba Puleo, sorella della vittima. L’azienda che si occupa delle ascensori è stata citata come responsabile civile.

Rispondi