Tre persone sono state arrestate dai Carabinieri della Compagnia di Trapani per detenzione di esplosivi, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate. Il provvedimento è stato emesso a seguito dell’intervento dello scorso 19 agosto, quando i militari hanno perquisito un magazzino nel rione San Giuliano, rinvenendo all’interno un ordigno esplosivo artigianale di circa 90 grammi e 90 batterie di fuochi d’artificio collegate in serie, dal peso complessivo di circa 50 chili di miscela pirica con innesco a miccia a lenta combustione. Sul posto sono intervenuti gli artificieri per la pericolosità del materiale rinvenuto. I Carabinieri sono stati ostacolati dagli indagati che, spalleggiati da altri, hanno aggredito i militari che poi hanno denunciato 4 persone per resistenza, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale, lesioni personali e danneggiamento aggravato. Durante l’esecuzione della misura cautelare, i militari hanno trovato nell’immobile e nei locali a loro disponibili tre banconote contraffatte dal valore complessivo di 250 euro, 280 grammi di hashish divisi in tre panetti, 6 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina e 7 grammi di sostanza stupefacente del tipo crack. Gli arrestati sono stati posti ai domiciliari con braccialetto elettronico.

Rispondi