Il Presidente del T.A.R. Palermo, sez. I ha fissato per il giorno 7.02.2023 l’udienza pubblica di discussione del ricorso elettorale proposto dal dott. Colianni – candidato della Lista “Noi con la Sicilia – Popolari e Autonomisti – difeso dagli avv.ti Giovanni Francesco Fidone, Rosario Giommarresi e Giulia Cerrelli.
Con tale ricorso è stata contestata l’elezione dell’O.nle Maria Luisa Lantieri – della Lista Forza Italia – che si è costituita in giudizio con il patrocinio degli Avv.ti Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia, chiedendo il rigetto del ricorso perché infondato.
Nella stessa data è stata fissata anche l’udienza pubblica di discussione del ricorso proposto dall’Ing. Bartolomeo Di Salvo – candidato della Lista “Noi con la Sicilia – Popolari e Autonomisti “ – difeso dal Prof. Avv. Adriano Tortora.
Con il ricorso, l’Ing. Di Salvo ha richiesto la propria proclamazione alla carica di Deputato Regionale, contestando l’elezione di tutti gli eletti nella Circoscrizione di Palermo e chiedendo al TAR di sollevare una questione di legittimità Costituzionale relativa alla legge elettorale regionale.
Il ricorso è stato notificato per pubblici proclami a tutti i candidati eletti,
Nel giudizio si è costituito l’On.le  Vincenzo Figuccia, con il patrocinio degli Avv. Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia, per chiedere la propria estromissione nonchè la declaratoria di inammissibilità del ricorso e il suo rigetto,
Il Presidente del T.A.R. Palermo, sez. I ha, infine, fissato per il 21.02.2023  l’udienza pubblica di discussione del ricorso elettorale proposto dal dott. Giuseppe Marletta – candidato della Lista “Democrazia Cristiana” nel collegio di Catania – difeso dall’avv. Prof. Avv. Emilio Castorina e dall’Avv. Antonio Fazio.
Con tale ricorso, il dott. Marletta ha contestato l’elezione dell’On.le Andrea Barbaro Messina – Assessore delle autonomie locali e della funzione pubblica – sostenendo che non sarebbero stati correttamente computati e trascritti i voti conseguiti in taluni seggi dei Comuni di Catania, San Giovanni La Punta, Ramacca, Acireale, Santa Venerina, San Gregorio, Gravina di Catania, Randazzo e Paternò;
Nel giudizio si è costituito il dott. Messina, con il patrocinio degli Avv. Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia, chiedendo il rigetto del ricorso e riservandosi la proposizione di un ricorso incidentale.
Nel mese di febbraio si terranno, dunque, innanzi al TAR Palermo le udienze relative ai suddetti ricorsi elettorali e le relative sentenze verranno depositate entro i successivi 10 giorni.

Rispondi