Altri botti e fuochi d’artificio sull’Ucraina a Capodanno: vietati ad Agrigento

La notte di Capodanno altro genere di fuochi d’artificio esploderanno sui cieli dell’Ucraina: verosimilmente anche a fronte di ciò, e per sensibilità e spirito di solidarietà, il sindaco di Agrigento, Franco Miccichè, ha bene ritenuto di vietare durante la notte di Capodanno, dalle ore 21 del 31 dicembre alle ore 6 del primo gennaio, l’utilizzo di botti, giochi pirotecnici e fuochi d’artificio. E ciò, ufficialmente, per questioni di ordine pubblico. Si confida nell’atteggiamento responsabile dei cittadini. In occasione della notte di Capodanno, come già annunciato, non sarà imposto l’obbligo di chiusura ai locali alle ore 2. Vigenti saranno invece le consuete norme su alcol e vetro.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: