Celebrata messa interforze, l’Arcivescovo di Agrigento: “Grazie agli uomini in divisa

AGRIGENTO

L’omelia dell’Arcivescovo di Agrigento durante il precetto natalizio interforze

null

null

È in corso, presso la Concattedrale Santa Croce di Villaseta, il Precetto Natalizio Interforze. A celebrare la messa l’arcivescovo di Agrigento Mon. Alessandro Damiano affiancato  da don Salvatore Falzone, cappellano dei Carabinieri. 

null

PUBBLICITÀ

null

“Con il Natale Dio si fa solidale con l’uomo, in modo irrevocabile perché dio non torna indietro, il Dio della creazione si fa creatura del figlio, persi nel fascino di un Natale sempre più effimero, dove il festeggiato Gesù posto in un angolino, dimenticato a volte nel presepe, a volte nella nostra vita, ma allora che festeggiamo se ci perdiamo Gesù?” Così durante l’omelia l’arcivescovo di Agrigento.

null

PUBBLICITÀ

null

null

Mons. Damiano prosegue: “Voi uomini e donne delle forze di polizia ciascuno dalla vostra parte nel vostro servizio su molteplici scenari voi potete partecipare nel modo vostro a questa solidarietà di Dio con gli uomini in ogni vostra azione, rimanendo sempre semplicemente umani, ricordo il capitano pilota che ha perso la vita nell’incidente aereo su quel territorio che conosco bene, presumibilmente offrendosi in sacrificio ed evitare una tragedia, questo significa essere solidali. Quest’anno l’immagine che ho scelto un bambino Gesù dormiente non nella mangiatoia ma dormiente su una croce, l’immagine non è inusuale non è estranea per dire i tempi che viviamo, coricato su una croce simbolo di tutti i bambini usati, sfruttati dove la vita è troncata da guerra abusi malattia e questa immagine ci ricorda che Dio si fa uno di loro e per loro in ogni sofferenza e ogni sofferente. Questo fiume della sofferenza a volte tinto color sangue trova l’estuario nella nostra azione. Grazie per tutto quello che fate oggi lo stesso dico a voi grazie, per il vostro operatore, per quello che fate, che l’ansia che a volte ci attraversa si trasforma in speranza, e allora sarà Natale non solo fuori ma dentro di noi”. Questo il pensiero di Augurio dell’arcivescovo durante l’omelia

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: