Agrigento, proposti 3 anni di reclusione per violenza sessuale e stalking

Il sostituto procuratore della Repubblica di Agrigento, Gianluca Caputo, a conclusione della requisitoria, ha proposto la condanna a 3 anni di reclusione a carico di un uomo di 39 anni residente ad Agrigento imputato, in abbreviato, di violenza sessuale, stalking e minacce. Lui avrebbe molestato, pedinato e minacciato l’ex amante e un suo amico. E poi avrebbe costretto la donna ad intrattenere un rapporto sessuale dietro la minaccia di rivelare al marito la loro relazione clandestina. L’imputato è difeso dall’avvocato Claudio Testa. La donna parte civile è rappresentata dagli avvocati Teresa Alba Raguccia e Graziella Vella. Il prossimo 8 febbraio il giudice per le udienze preliminari, Micaela Raimondo, emetterà la sentenza.