Maxi confisca di beni al “re delle scommesse”

I Carabinieri del Comando provinciale di Trapani hanno confiscato beni per 6 milioni di euro a carico di Calogero John Luppino. Il provvedimento è stato emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Trapani, ed è stato notificato anche nei confronti di ulteriori 15 persone e 5 società, comunque riconducibili a Luppino, attualmente in carcere per associazione di stampo mafioso. Luppino, già Consigliere comunale di Campobello di Mazara, è stato protagonista di una rapidissima ascesa imprenditoriale nel settore delle scommesse e dei giochi on-line, che si ritiene essere stata del tutto favorita dagli affiliati ai mandamenti mafiosi di Castelvetrano e Mazara del Vallo, compreso Matteo Messina Denaro, che avrebbero obbligato i vari esercizi commerciali del Trapanese a installare i device delle società di Luppino, pena ritorsioni. I beni confiscati sono costituiti da 10 società e relativi compendi aziendali, 6 terreni, 14 rapporti bancari, 1 motoveicolo, 1 cavallo da corsa, nonché denaro contante, titoli di credito e finanche lingotti d’oro.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: