Ad Agrigento, al Villaggio Mosè, un egiziano di 17 anni, minorenne non accompagnato ospite di una Comunità d’accoglienza, è morto vittima di un arresto cardiocircolatorio. Lui ha avvertito un malore improvviso, e a nulla è valso l’intervento dei medici del 118. La salma, accertate le cause naturali del decesso, è stata dissequestrata e affidata ai responsabili della stessa Comunità d’accoglienza. Al mattino dello scorso 13 gennaio, a Lampedusa, nel Centro d’accoglienza per migranti in contrada Imbriacola, è morto un migrante trentenne. Anche lui sarebbe deceduto per un arresto cardiocircolatorio.

Rispondi