Antonio D’Alì, condanna definitiva a sei anni per concorso esterno in associazione mafiosa. L’ex senatore berlusconiano andrà in carcere – https://www.ilfattoquotidiano.it/2022/12/13/antonio-dali-condanna-definitiva-a-sei-anni-per-concorso-esterno-in-associazione-mafiosa-allex-senatore-di-fi-andra-in-carcere/6904702/
“Il politico a disposizione dei Messina Denaro, prima del vecchio don Ciccio e poi del figlio Matteo.
La prima sezione penale della Corte di Cassazione ha confermato la condanna a sei anni per concorso esterno in associazione mafiosa nei confronti di Antonio D’Alì, trapanese ex senatore di Forza Italia e Nuovo centrodestra (per un totale di 24 anni a palazzo Madama) nonché sottosegretario all’Interno dal 2001 al 2006…”
C’è ancora qualcuno che ha ha dubbi riguardo ai rapporti tra mafia e politica?
Dopo D’Alì chi ha continuato a coprire la latitanza di Matteo Messina Denaro?
Ma naturalmente chi magari, in maniera anche trasversale, ha ricoperto degli incarichi di governo analoghi a quelli di D’Alì.
Basta analizzare quanto già riferito dai collaboratori di giustizia e quanto emerge da una serie di atti d’indagine che, per motivi politici, non vengono resi noti al grande pubblico dai media controllati da chi ha lucrato con i vari Graviano e Matteo Messina Denaro…

Rispondi