La Corte d’Appello di Palermo ha condannato la società, fallita, Girgenti Acque, a versare oltre 2 milioni e mezzo di euro al Consorzio acquedottistico Tre Sorgenti, a cui aderiscono i Comuni di Canicattì, Licata, Palma di Montechiaro, Campobello di Licata, Grotte, Racalmuto e Ravanusa. Il contenzioso, alquanto complesso, si riferisce a forniture idriche del 2009. Al Consorzio saranno inoltre rimborsate le spese di giudizio sostenute che ammontano a 27.000 euro per il procedimento di primo grado e 23.000 euro per quello di secondo grado.

Rispondi