Violenze sessuali su tre pazienti, medico condannato si suicida

Si è suicidato intorno alle ore 20 di ieri sera Roberto Caravaglios, 60 anni, primario del reparto di Radiologia dell’ospedale “Abele Ajello” di Mazara del Vallo. Lo scorso primo dicembre è stato condannato in abbreviato a 4 anni e 4 mesi di carcere per presunte violenze sessuali, consistite nell’avere toccato le parti intime, su alcune pazienti. Gli sono stati inoltre inflitti 5 anni di interdizione dai pubblici uffici e uno dalla professione medica. Il medico avrebbe commesso gli abusi su tre donne che, tra marzo 2016 e giugno 2020, si sono recate all’ospedale di Mazara del Vallo per alcuni accertamenti diagnostici. L’inchiesta, sostenuta dalla Squadra Mobile di Trapani, è scattata a seguito della denuncia presentata da una delle tre vittime. Alle tre parti civili il primario avrebbe dovuto versare, come risarcimento danni, 8mila euro ciascuna, più le spese legali.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: