“Messina Denaro”, altre perquisizioni oltre al covo

Dopo il covo in vicolo San Vito 4 a Campobello di Mazara, i Carabinieri hanno perquisito, immediatamente dopo l’arresto, anche l’abitazione a Campobello di Mazara di Giovanni Luppino, l’uomo che con una Fiat Bravo ha accompagnato Messina Denaro alla clinica “La Maddalena” lunedì mattina. E poi anche gli appartamenti di tutti i familiari del latitante, dalle sorelle alla madre. E poi: Andrea Bonafede, come risulta dai dati catastali, ha acquistato l’abitazione – covo di Messina Denaro il 15 giugno del 2022. L’atto di compravendita è stato firmato dal notaio di Castelvetrano, Giovanni Cancemi.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: