In aula Amormino a Porto Empedocle c’è una grande novità , l’Ingegnere Salvo Iacono si è dimesso da Presidente del Consiglio comunale e quindi pure da consigliere giorno 19 gennaio scorso.

Salvo Iacono , ricordiamo che con le sue liste civiche perse la battaglia amministrativa alla carica di Sindaco con Martello nell’ottobre 2021 al ballottaggio con uno stacco di circa 500 voti.

Martello appena eletto però non ha goduto di una maggioranza in consiglio per il principio dell’anatra zoppa e pertanto Iacono fu eletto Presidente del consiglio.

Salvo Iacono , attualmente Direttore Provinciale dell’Ispettorato del lavoro , motiva la scelta delle sue dimissioni da Presidente e  da consigliere comunale per finalità esclusivamente legate alla legge regionale vigente, infatti lo stesso dopo una lunghissima carriera all’interno dell’amministrazione regionale con ruoli apicali anche negli Assessorati regionali ha deciso di fare il passo indietro perché ha partecipato all’Avviso per concorrere come dirigente regionale nei dipartimenti del Governo regionale.

Ricordiamo che ci sono 21 posizioni da assegnare dal Governo Schifani entro il 14 febbraio e Salvo Iacono aspira a essere nominato dirigente regionale per il corposo curriculum professionale.

Adesso si aprono due fronti il consigliere comunale che surrogherà Salvo Iacono dovrebbe essere Traina candidato nelle liste civiche del già Presidente dimissionario.

E poi c’è da determinare la partita del nuovo Presidente del consiglio che passerà quasi certamente dagli accordi politici e dalla geografia frastagliata dei consiglieri in carica.

Certamente un ruolo determinante per la partita l’avranno l’eterno Filippo Caci con lo stesso Salvo Iacono e già cominciano a fioccare i primi nomi tra questi il giovane Avvocato Di Francesco eletto con le liste di Salvo Iacono ma da qui alle prossime sedute ancora tutto è possibile.

Rispondi