Violenza sessuale e suicidio ad Agrigento, altri filoni d’indagine

Nell’ambito dell’inchiesta sfociata nella notifica di quattro avvisi di conclusione delle indagini preliminari a quattro indagati di violenza sessuale su minore aggravata e di divulgazione di materiale – pedopornografico a danno di una ragazza di 17 anni di Agrigento che poi, in preda al tormento, si suicidò nel 2017, vi sono altri filoni investigativi. Infatti, uno dei due minorenni all’epoca della presunta violenza, ovvero il 2015, che sarebbe stato l’ex fidanzato della ragazza, sarebbe stato protagonista di altri video pornografici con altre ragazzine. Si sospetta che poi, sotto la minaccia di diffondere tali video, vi siano stati dei tentativi di estorsione, ossia l’avere preteso denaro per non diffondere i video. A fronte di ciò la Procura di Agrigento ha trasmesso gli atti alla Procura minorile di Palermo.