“Mobilità Asp Agrigento”, sindacati e lavoratori sul piede di guerra

Nel merito della mobilità interna bloccata nell’ambito dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento, hanno discusso in assemblea i sindacati Fsi Usae e Nursind coordinati da Salvatore Ballacchino e Salvatore Terrana, che spiegano: “I lavoratori dell’ospedale ‘San Giovanni Di Dio’ di Agrigento sono sul piede di guerra. E’ infatti slittata la presa di servizio dei vincitori della mobilità interna per infermieri, mentre tarda ancora il pagamento della Peo, la progressione economica orizzontale e i premi covid. E’ stata una assemblea molto animata e partecipata, dopo la disposizione aziendale che in qualche modo posticipa la decorrenza della presa di servizio dei vincitori della mobilità interna per infermieri a data da destinarsi, mentre tutti attendevano il primo marzo. Abbiamo inoltre discusso della problematica riguardante la mancata liquidazione delle Peo, la progressione economica del 2019/2020, nel mese di febbraio, per tutti i lavoratori aventi diritto e vincitori della selezione già deliberata da qualche mese. Allo stesso tempo i lavoratori ci chiedono di sapere che fine ha fatto la liquidazione del premio covid non ancora erogato nonostante la richiesta dei sindacati, avanzata nel tempo. Se non riceveremo risposte concrete dalla Direzione strategica proclameremo lo stato di agitazione”.