Salvini: “No al Ponte perchè c’è la mafia significa arrendersi”

Il ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, Matteo Salvini, è intervenuto a Palermo al confronto – dibattito “Lo sviluppo del sistema infrastrutturale siciliano”, organizzato dall’europarlamentare della Lega, Annalisa Tardino. E ha rilanciato il progetto per la costruzione del ponte sullo Stretto di Messina: “Inizio dei lavori entro l’estate del 2024. Il ponte sullo Stretto è un diritto naturale del popolo siciliano. Dire non facciamolo perché c’è la mafia significa la resa economica e sociale”.