“Stupro”: trasferiti dal ‘Pagliarelli’ sei dei sette indagati

Sei dei sette arrestati per lo stupro a Palermo (tutti tranne il minorenne) sono stati trasferiti dal carcere “Pagliarelli” durante la notte. E ciò per evitare che una folla di parenti si radunasse per un saluto davanti ai cancelli, e per tutelare la loro privacy da qualsiasi curiosità morbosa e da eventuali contestatori che avrebbero potuto scatenarsi a seguito della enorme esposizione mediatica provocata dal caso. Elio Arnao, Christian Maronia, Samuele La Grassa, Gabriele Di Trapani, Angelo Flores e Cristian Barone sono reclusi adesso in altri istituti di pena della Sicilia occidentale. Per ragioni di sicurezza, l’amministrazione penitenziaria non ha rivelato le nuove destinazioni dei sei indagati anche se, per due di loro, le cosiddette sezioni speciali – riservate ai detenuti che hanno commesso un particolare tipo di reato – dovrebbero essere quelle di Termini Imerese e di Castelvetrano. Anche Trapani, Sciacca, Favignana e Agrigento potrebbero ospitare i componenti del branco che sono dovuti andare via dal “Pagliarelli” perché sono stati minacciati dagli altri reclusi, così come ha evidenziato una relazione della polizia penitenziaria.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: