Il Tribunale di Agrigento ha revocato una misura cautelare

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, accogliendo le istanze del difensore, l’avvocato Sergio Baldacchino, e nonostante il parere contrario della Procura, ha revocato la misura cautelare degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico a favore di Simone Igor Tuzzolino, sostituendola con la misura del divieto di avvicinamento alle parti offese. Lo scorso 26 giugno Tuzzolino è stato ristretto ai domiciliari con braccialetto perché accusato di estorsione a danno di un concittadino, cessione di stupefacente e danneggiamento di un’autovettura.