Il commissario prefettizio del  Comune di Brindisi mette in atto l’ordinanza  sull’emergenza incendi boschivi per l’anno 2018, e stabilisce ai proprietari terrieri che, chi non si adegua a tagliare le erbacce sarà multato da un minimo di 50€ ad un massimo di 500€.

Tale provvedimento scaturisce dal decreto del presidente della Regione Puglia n. 266/2018 del 30 aprile 2018 con il quale “per il periodo dal 15 giugno al 15 settembre 2018 è dichiarato lo stato di grave pericolosità per gli incendi per tutte le aree boscate, cespugliate, arborate e a pascolo della Regione Puglia, fatta salva la possibilità, in caso di necessità contingenti, di anticipare al 1 giugno e/o posticipare al 30 settembre lo stato di allertamento delle strutture operative”.

Così come riporta lo stesso commissario nel territorio vi sono molti terreni incolti e che con il perdurare del tempo e in prossimità della stagione estiva , il rischio di andare incontro a degli incendi anche boschivi è alto. Da qui ed entro il 15 Giugno tutti i proprietari devono adeguarsi alle norme nel rispetto proprio e anche verso gli altri. Opera di prevenzione con taglio di tutto ciò che può causare danni , mediante un’opera di prevenzione incendi con residui di vegetazione ed altro materiale infiammabile.

Antonio David  –  ForestaliNews

Rispondi