Finisce l’era di Maurizio Sarri al Napoli e, inizia la nuova avventura italiana di un allenatore che ha lasciato l’Italia dopo aver militato in squadre di levatura internazionale. Parliamo di Carlo Ancelotti, nuovo allenatore dei partenopei e nuova esperienza per un allenatore che a vinto sia con il Bayer,Chelsea e Real Madrid. I tifosi napoletani abbracciano un tecnico meno spettacolare rispetto al precedente ma, un allenatore concreto nei suoi schemi e certamente un allenatore che deve portare in città quello scudetto che Sarri non ha potuto dare.
Sono stati anni stupendi per la città, ma anni pungenti tra il tecnico con De Laurentis che ha sempre punzecchiato a distanza il mister e, nell’ultimo campionato ha evidenziato che qualcosa stava cambiando. Rapporti che pian piano si sono deteriorati, ma che nella giornata di oggi ha ringraziato per quello che ha fatto datata dal livello a cui ha portato la squadra a ben figurare anche in Europa. Sul proprio profilo Twitter il presidente ha congedato l’allenatore toscano: “Ringrazio Maurizio Sarri per la sua preziosa dedizione al Calcio Napoli che ha permesso di regalare alla città e ai tifosi azzurri in tutto il mondo prestigio ed emozioni, creando un modello di gioco ammirato ovunque e da chiunque. Bravo Maurizio”.
Accordo raggiunto con Carletto nel pomeriggio di oggi, ove le cifre si aggireranno su 6,5 mln annui, cifre pesanti per i tempi attuali ma, come ben si sà Ancelotti è un pezzo caro per chi vuole averlo nella propria squadra. Cifra dimezzata rispetto lo stipendio del Bayer Monaco, ma cifra che mette di fronte un’esperienza che deve essere ripagata sul campo, accompagnata da una campagna acquisti che i tifosi attendono nel migliore dei modi. Carletto deve ora rescindere il contratto con il Bayer, mentre l’addio di Sarri è stato già comunicato dalla società !

Antonio David – ForestaliNews

Rispondi