L’Uefa stoppa il Milan. rischia l’esclusione dall’Europa League !
La società milanese è stata deferita alla Camera arbitrale per la violazione delle norme del fair play Finanziario. Un decisione arrivata dopo la raggiunta qualificazione della squadra rossonera all’Europa League e a cui tale provvedimento ha preso in contropiede gli organi sportivi e la stessa società che pensava di aver presentato la documentazione necessaria per rientrare nel “settlement agreement” una sorta di patteggiamento con il quale la società avrebbe potuto concordare le sanzioni e rientrare nel Fair Play Finanziario.
L’porgano di controllo finanziario (CFCB) che controlla le società nel rispetto delle finanze ha preso tale decisione e da qui l’UEFA ha messo in atto che la camera di investigazione e del parere rimangono ancora incerte sul rifinanziamento del prestito che la società Milan deve fare entro ottobre 2018. Da qui la società è stata rinviata a giudizio e, si mette in moto un meccanismo d’ impossibilità, tale non poter effettuare il mercato estivo e l’impossibilità di far giocare in Europa i nuovi giocatori acquistati o, nella peggiore delle ipotesi, l’esclusione dalla prossima edizione della Europa League.
Possibile multa anche alla società Milan che, se verrà confermata tale decisione dalla camera di investigazione che darà risposta entro giugno, con conseguenze di esclusione dalla Coppa europea e in quel caso, l’Atalanta prenderebbe il suo posto con l’inserimento della Fiorentina come squadra arrivata settima , con turni di preliminare da effettuare.

Antonio David – ForestaliNews

Rispondi