La finale tra Liverpool e Real Madrid  era iniziata nel migliore dei modi e, con capovolgimenti da una parte all’altra e dove le squadre si erano equiparate, con pressing e velocità degli inglesi fino a quando, il tanto atteso Salah  ha fatto vedere la sua forma di questi ultimi tempi e fino a quando è rimasto in campo, per lasciare il campo per infortunio dopo che, Sergio Ramos non è stato tanto benevolo con lui.

Quindi Liverpool che ha ridotto le sue speranza al lumicino dopo l’uscita per infortunio dell’ex Roma che fino a quando è stato in campo ha portato scompenso nella difesa del Real, con gli stessi compagni di squadra che lo hanno assistito nel migliore dei modi per mettere in  difficoltà la difesa del Real.

Il portiere inglese ha contributivo pesantemente sull’esito finale della finale, visto che, due dei tre gol sono colpa sua, due errori gravi (papere) che ha scioccato i milioni di telespettatori che hanno assistito alla partita. Niente gol per Ronaldo e, niente di particolare per il giocatore cui si attende sempre qualcosa di particolare. Il Real Madrid dopo il vantaggio ha gestito la partita con la spensieratezza di una grande squadra qual è, con un’equipe che non ha panchinari e chiunque giochi non si nota la differenza.

Terza volta consecutiva su 13 Champions in bacheca per i blancos che predominano sempre di più una competizione a cui la fortuna deve dire e dare la sua, vedi anche stasera….. ma, se poi aggiungiamo che Bale che di solito è in panchina e, quando entra fa gol alla Ronaldo, ci si può solo inchinare e lustrarsi gli occhi, accettando i dati di fatto…..

Antonio David  –  ForestaliNews

Rispondi