Nell’ambito degli accadimenti politici ruotanti intorno alla formazione del nuovo governo nazionale, si è scatenato un vivace botta e risposta tra Luigi Di Maio e Angelino Alfano. Dopo l’intervento del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha bocciato la nomina di Savona a ministro dell’Economia,
Luigi Di Maio ha affermato: “In questo Paese puoi essere un criminale condannato per frode fiscale, puoi essere Angelino Alfano, puoi essere una persona sotto indagine per corruzione o indagata per mafia e puoi fare tutto. Se invece hai criticato l’Europa non puoi fare nulla!”.
Angelino Alfano ha replicato: “Luigi Di Maio, prima di fare il mio nome sciacquati la bocca: niente laurea, niente professione nella vita civile, niente governo nella vita politica. Di Maio, sei uguale a niente. Risponderai in tribunale di ciò che hai detto”.

 

Rispondi