Cinque consiglieri della Camera di Commercio di Caltanissetta, formalmente ancora presieduta da Antonello Montante nonostante l’ex presidente di Sicindustria sia detenuto in carcere, hanno deciso di dimettersi dal consiglio camerale, provocando la decadenza dello stesso consiglio e quindi anche Montante. I dimissionari sono il vicepresidente Calogero Giuseppe Valenza, che ha retto la Camera di Commercio dal momento dell’arresto di Montante, i componenti della giunta camerale Beniamino Tarcisio Sberna e Giovanni Lillo Randazzo e il consigliere Terenzio Alio. Lo stesso Sberna spiega: “L’assemblea è stata convocata per discutere la situazione. Visto che non è stato raggiunto il numero legale, abbiamo deciso comunque di rompere lo stallo dimettendoci”. Adesso, dunque, l’assessorato regionale alle Attività produttive nominerò un commissario a capo della Camera di Commercio di Caltanissetta, nell’ambito della transizione dopo l’inchiesta che ha coinvolto, peraltro, oltre a Montante, anche altri due consiglieri della Camera di Commercio nissena, Rosario Amarù e Carmelo Turco, che si sono auto-sospesi.

Rispondi