I giudici della prima sezione della Corte d’Appello di Palermo hanno assolto “perchè il fatto non sussiste” il già presidente della Provincia Regionale di Agrigento, Eugenio D’Orsi 

D’Orsi, come si ricorderà, fu accusato di concussione, peculato e altri abusi di ufficio; dopo l’assoluzione per gran parte dei capi d’accusa in primo grado, i giudici della prima sezione penale del Tribunale di Agrigento, presieduta da Giuseppe Melisenda Giambertoni, lo avevano condannato a un anno per una sola ipotesi di abuso di ufficio legata al rimborso di alcuni pranzi che, secondo l’accusa, sarebbero stati consumati senza avere adeguatamente motivato il “fine istituzionale”.

Sentenza ribaltata in Appello che ha assolto anche dalla condanna inflitta in primo grado il già presidente della Provincia. I giudici hanno infatti accolto le tesi difensive degli avvocati Daniela Posante e Giuseppe Scozzari.

Assolto con la stessa formula anche il dirigente dell’Ente, Ignazio Gennaro, anch’egli condannato in primo grado a otto mesi di reclusione per avere dato il via libera amministrativo al rimborso delle spese di D’Orsi.

Rispondi