I familiari del giudice Paolo Borsellino hanno iniziato il giorno dell’anniversario della strage di via D’Amelio partecipando, nella chiesa di San Francesco Saverio a Palermo, alla messa in memoria delle vittime. I figli Lucia, Fiammetta e Manfredi Borsellino hanno seguito la funzione religiosa e commemorativa insieme, tra gli altri, al questore di Palermo Renato Cortese, al prefetto di Palermo Antonella De Miro, e al sottosegretario agli Interni Stefano Candiani. A conclusione della messa, il sacerdote, don Cosimo Scordato, ha letto un messaggio scritto dalla piccola Fiammetta Borsellino, nipote di Paolo e figlia di Manfredi: “Caro nonno mi dispiace per il 19 luglio 1992. Certo se tu fossi vivo avresti capito quanto ti coccolerei. Ti voglio bene. La tua nipotina Fiammetta Borsellino”.

Rispondi