La maternità surrogata è vietata in Italia “anche penalmente” perché non si possono “mercificare bambini e donne”. Ed è vietato, “e tale dovrebbe rimanere”, riconoscere “i bambini concepiti all’estero da parte di coppie dello stesso sesso”. Il ministro per la Famiglia e le Disabilità, Lorenzo Fontana, non ha dubbi sulla linea che vuole dare al suo dicastero, e ne parla alla prima audizione della Commissione Affari sociali sottolineando anche la volontà di riformare “l’attuale sistema del welfare” per tutelare le famiglie e anche le donne che lavorano perché “fare figli fa bene anche alla produttività sul lavoro”.

Ma sono le parole sui figli delle coppie gay a scatenare inevitabili polemiche. Se da una parte i tribunali hanno già concesso circa 300 riconoscimenti a figli di coppie gay, dall’altra Fontana richiama al rispetto della legge. E riceve l’endorsement del ministro dell’Interno Matteo Salvini: “Fino a quando io sarò ministro gameti in vendita ed utero in affitto non esisteranno come pratica, sono reati. Difenderemo in ogni sede immaginabile il diritto del bambino di avere una mamma ed un papà”.

Appendino, continueremo registrazioni  – “Siamo orgogliosi che Torino sia stata la prima città italiana a consentire alle coppie omogenitoriali di veder riconosciuto il diritto ai loro figli di avere entrambi i genitori”. Così la sindaca di Torino, Chiara Appendino, interpellata dall’ANSA sulla questione dei figli delle coppie gay. “Questa Amministrazione continuerà a registrare sugli atti di nascita l’annotazione che attesta il riconoscimento dei bambini da parte di entrambi i genitori dello stesso sesso”. “Ad oggi, i registri di Stato Civile del capoluogo piemontese sono stati modificati per trenta bambini – conclude la Appendino – e la prossima settimana l’operazione si ripeterà per il figlio di un’altra coppia”

Le parole del ministro riaprono lo scontro con le Famiglie Arcobaleno e la sinistra. ‘Siamo esterrefatti, la legge 40 tutela lo status dei nati qualunque sia il sesso dei genitori‘, dice l’associazione.

‘Fontana lasci stare i bambini e non torni al Medioevo’, attacca il Pd. ‘Nessuno cancellerà le nostre famiglie’, dice Nichi Vendola.

 

fonte ansa.it

Rispondi