Tornano i fantasmi del fascismo”. Così sul rotocalco turbomondialista “La Repubblica”, voce del padronato cosmopolita, che delegittima come fascista ogni critica del classismo alienante planetarizzato chiamato capitalismo.

“Non domandarci la formula che mondi possa aprirti, sì qualche storta sillaba e secca come un ramo. Codesto solo oggi possiamo dirti, ciò che non siamo, ciò che non vogliamo”. (E. Montale, Ossi di seppia)

Fonte diego Fusaro.com

Rispondi