“Libero” ha pubblicato un ampio articolo, a firma di Azzurra Noemi Barbuto, su Angelino Alfano, intitolato “Alfano avvocato a Milano”, e poi, ancora tra i titoli di presentazione, “Nuova vita di Angelino, l’unico che ha lasciato la politica per lavorare”. Infatti, nell’articolo, tra l’altro, si legge: “Alfano non sente affatto di essere retrocesso passando dall’essere ministro della Giustizia, quale fu un tempo, a legale. Egli si è saputo reinventare ed è stato in grado di ricominciare una vita nuova intraprendendo un fresco percorso professionale, nonostante non sia più un ragazzo. In un’epoca in cui chi non è capace di fare nulla tenta la carriera politica, truccando persino il curriculum, Angelino ha dimostrato di essere capace di fare tutto e di poter quindi scegliere di cosa occuparsi”. E poi, in riferimento alla nuova prospettiva professionale, di lavoro e di “vita” di Alfano, ovvero l’impegno come avvocato nel foro di Milano, nell’articolo di Libero si legge: “Il foro di Milano si è arricchito di un professionista di collaudata esperienza, che la macchina della Giustizia l’ha vista dall’interno, studiata, maneggiata, arrivando a conoscerne ogni ingranaggio e ogni debolezza”. Ecco l’articolo integrale… Libero – Alfano avvocato a Milano

Rispondi