Ancora aggressioni contro medici e personale sanitario degli ospedali palermitani, tra il Civico a Palermo e l’ospedale di Termini Imerese. Al Civico è stato aggredito un medico colpevole di avere negato l’ingresso al parente di un paziente oltre l’orario consentito. L’uomo è stato colpito violentemente ad una gamba. Invece a Termini Imerese due dottori del servizio di medicina legale sono stati picchiati da un uomo che avrebbe preteso un certificato senza averne diritto. I due medici sono stati condotti al pronto soccorso. Il commissario dell’Azienda sanitaria provinciale di Palermo, Antonio Candela, afferma: “Ci costituiremo parte civile in un eventuale procedimento a carico di chi si è reso colpevole della vile aggressione”.

Rispondi