Il crollo del ponte Morandi a Genova e l’emergenza generale della manutenzione delle infrastrutture: in Sicilia l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, assicura il massimo stato di allerta. Falcone afferma: “Stiamo lavorando a una mappatura delle infrastrutture, ad un monitoraggio che sarà utile per effettuare gli interventi con criterio e non con l’improvvisazione con la quale si è agito in passato. La Protezione civile, su input del presidente Musumeci, è al lavoro da mesi, l’interlocuzione con l’Anas è costante anche in questo caso per l’azione determinante del presidente che ha richiamato le grandi aziende di Stato ad agire in Sicilia, trattata come la cenerentola d’Italia. Proprio nei giorni scorsi abbiamo sollecitato l’Anas a intervenire sui ponti ‘Morandi’ e ‘Petrusa’ ad Agrigento, due viadotti molto critici. E così anche per l’autostrada Palermo-Messina, l’A20, che è una delle autostrade più complicate in Italia perché si sviluppa su gallerie e viadotti difficili da tenere d’occhio. Stiamo facendo un monitoraggio”.

Rispondi