Fine e, inizio settimana all’insegna del maltempo in Sicilia, dove tra vento,pioggia e grandine ha dato dei problemi a gran parte della gente, specialmente per chi si è spostato in questo fine settimana. A Palermo strade allagate ma, ormai non è più una sorpresa visto che si è abituati a questi casi, anche su punti strategici della città con disagi sulla circolazione come sull’autostrada Palermo Mazara del Vallo chiusa per un tratto prima di entrare nel capoluogo, per buona parte della notte con lunghe code fino all’alba. Allagamenti a Mondello con tombini che non riescono a ricevere gli acquazzoni improvvisi , con interventi dei Vigili del Fuoco che spesso si limitano alla precarietà del sistema in generale.
I disagi maggiori, però si sono registrati in provincia e in particolare a Cefalù dove è stato evacuato il B&B Paradise per rischio frane dalla montagna sovrastante. Da stamattina sulle strade delle Madonie, si è notata la brutta precipitazione che ha interessato soprattutto le alte Madonie, nei comuni che collegano Polizzi,Castellana e Petralia, con mezzi privati e dell’anas, che hanno rimosso detriti sulle strade causati dagli smottamenti di terreni limitrofi che hanno ostacolato la circolazione all’interno del territorio.
Tuoni e fulmini hanno svegliato la popolazione ha partire dalle ore 5.30 e pioggia violenta che come al solito porta solo guai e problemi specialmente quando l’acqua non riesce a defluire in modi corretti , rimarcato dal fatto che le scarpate non riescono a ricevere una breve pioggia. Viabilità che man mano riprende e occhio alle frane che come sempre rimangono il problema principale del territorio delle Madonie.
Antonio David – ForestaliNews

Rispondi