A Modica, in provincia di Ragusa, in un bar, dietro al bancone, è stata esposta un’immagine di Benito Mussolini. Lo scorso 11 agosto una donna, una cliente, ha telefonato ai Carabinieri, che hanno sequestrato il manifesto e hanno denunciato il titolare del bar per apologia del fascismo. Ebbene, a seguito di apposito ricorso, il tribunale del Riesame di Ragusa ha dissequestrato l’immagine e ha disposto che potrà essere riesposta. I giudici del Riesame spiegano che da un lato l’esposizione della foto è una forma, sia pure discutibile, di manifestazione del pensiero garantita dalla Costituzione, e dall’altro lato non è un atto assimilabile alla ricostituzione del partito fascista.E non si può ravvisare nemmeno la ricorrenza del reato di apologia del fascismo.

Rispondi