Il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, ha confermato, prorogandoli, i 41 bis imposti a carico di Giovanni Tarallo di Santa Elisabetta e Francesco Ribisi di Palma di Montechiaro, arrestati e condannati nell’ambito dell’inchiesta antimafia cosiddetta “Nuova Cupola”. Il ministro del Movimento 5 Stelle ha inoltre applicato il 41 bis a Francesco Fragapane di Santa Elisabetta, Calogerino Giambrone di Cammarata, Pasquale Fanara di Favara, Giuseppe Nugara di San Biagio Platani, e Giuseppe Spoto di Bivona, tutti arrestati lo scorso gennaio nell’ambito dell’inchiesta antimafia cosiddetta “Montagna”.

Rispondi